Archivi tag: gioia

L’impulso alla vita III (o Ascoltando Chopin)

Meraviglioso questo sublime suono che ci tiene insieme, legati al braccio e al cuore e ci fa sognare la perfezione; essere immerso qui con te all’Opera, con i cori ed i fiati e gli altri strumenti e tutto il coro; … Continua a leggere

Pubblicato in Dizionario dei miti d'epoca | Contrassegnato , , , , , , | Lascia un commento

Usare ironia e leggerezza, in poesia viva

Usare ironia e leggerezza, in poesia viva, riciclare, quando scende il panico – come una mannaia, posso solo questo, come sollievo – al panico – riciclare; miei eroi, anima della mia generazione, parlo per voi, che siete stanchi e spossati: … Continua a leggere

Pubblicato in Lezioni gramsciane | Contrassegnato , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Dunque, (sempre) i conti dicevo

Dunque, (sempre) i conti dicevo: porto in dote questa voce, è la mia cronaca: l’unione di privato e storico (non una ricerca di mercato), la somma della propria identità (agguerrito poeta, non ti ascoltano mai!): il dolore va controllato, mai … Continua a leggere

Pubblicato in Lezioni gramsciane | Contrassegnato , , , | Lascia un commento

Domande (siamo noi felici?)

Siamo noi felici? Esistono i felici? Gioia, tu sola sei immorale, per questo mondo di attività frenetica e senz’anima. Ah! che limite la comunicazione: la propaganda ha sancito da secoli la vittoria dell’infelicità come pratica assistenziale (stato sociale addio!). Di … Continua a leggere

Pubblicato in Lezioni gramsciane | Contrassegnato , , , , , , , | Lascia un commento

Domande

Siamo noi felici? Esistono i felici? Gioia, tu sola sei immorale1, per questo mondo di attività frenetica e senz’anima. Ah! che limite la comunicazione: la propaganda ha sancito da secoli la vittoria dell’infelicità come pratica assistenziale (stato sociale addio!). Di … Continua a leggere

Pubblicato in Lezioni gramsciane | Contrassegnato , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Eppure cantano come dei

Eppure cantano come dei, fanno un gran baccano e s’agitano; e io sto ancora una volta ad ascoltarli (imbecille che sono!); hanno petti pieni (come gobbe), le espressioni morali giuste e signorili – seppure il baccano – per meritarsi un … Continua a leggere

Pubblicato in Lezioni gramsciane | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Materialismo #9

Mi conosco – so di che pasta sono fatto: i risultati, che disastro! – non ottengo un briciolo di soddisfazione dalla vita immanente; le frustrazioni sono all’ordine del giorno; l’inedia, l’infallibile motore del mio quotidiano; sperpero senza cura quel poco … Continua a leggere

Pubblicato in Poesie materialiste | Contrassegnato , , , , , | Lascia un commento