Miti d’Epoca

Miti d’Epoca e altre poesie

I Miti d’Epoca sono un’opera aperta, in divenire, destinata ad ampliarsi nel corso degli anni, con calma – non conosco altra forma di creatività che non sia legata al lento scorrere del tempo. Sono composizioni libere e autonome fra loro, che possiedono come unico filo conduttore l’omaggio a miti umanistici e non solo, passati e (apparentemente) conclusi – come conclusa è (a quanto sembra) la civiltà umanistica.

I Miti d’Epoca qui presenti sono:
L’introduzione (o Anche un discorso religioso); Dannunzianismi; Bohème; Omero; Anouk Aimée; Dottor Faust; Il clima; Voltaire; L’individualismo (o Ancora su); Es, Io e SuperIo (o Freud); Babele (o La Parola); Arte e società; Pasta; Filosofia della Prassi; Bruno Lauzi; L’inverno (o Cosa rimane del ricordo); Roberto Baggio; Estate (o Una breve confessione); Luna (o L’inutilità retorica di un canto alla) (o Piccola ode alle ragazze in Smart); Casa Salina; La conclusione (o Una grazia)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...