Archivi del mese: dicembre 2014

Amici miei (Storia e poesia)

Amici miei, protagonisti in prestito e mascherati, fermo e indeciso, tra il dolore e il piacere, vorrei confessarmi: manifesto il distacco tra individuo e Storia – la meccanica del disinteresse (perfino senza colpe chissà?) – col discorso vivace e senza … Continua a leggere

Pubblicato in Lezioni gramsciane | Contrassegnato , , , , | Lascia un commento

Amo Zola (Letterati e indifferenti) pt.2

Traduco bene e traduco a modo mio (il nuovo Nuovo Principe sono Io). Oh Èmile, a cosa è servito il tuo sacrificio se quel che resta è il solo realismo: alcuni l’hanno presa persino a dottrina! E l’uso sociale? Il … Continua a leggere

Pubblicato in Lezioni gramsciane | Contrassegnato , , , , , , , , | Lascia un commento

Amo Zola (Letterati e indifferenti) pt.1

Amo Zola, senza averlo mai letto. Gli ideali sono un peso, quando asfissiati si muore soli nella propria camera; ma se espressi invece fuori moda, leggeri leggeri (come una macchia) (ma così radicale) nei toni, danno possibilità di salvezza; cerco … Continua a leggere

Pubblicato in Lezioni gramsciane | Contrassegnato , , , , , , , , , , | Lascia un commento