Nuova linfa

Oh anima leggera,

proprio te cercavo: aiutami a togliere questi pesi –

a te che spesso chiedo un sollievo! –

in cui mi trovo avvolto un ennesima volta,

e ridammi a nuova linfa: io ricomincio da qui.

Mai più strofe paludate o arcaiche, innanzitutto.

Io, questo dire vago e furbo, non lo conosco.

La poetica dell’oggetto, ben saprai, non m’appartiene.

Mi hai mai sentito parlare per endecasillabo? Non direi.

Quei tanto famosi “sospiri” non li ho mai esalati.

I ricami formali li lascio ad altri, ben più pettinati e vestiti di me.

L’elemosina la chiedo per motivi più fini, quale il bere e il mangiare.

 *

Utilizzare un attento materiale,

e con espressione da canaglia,

conviene che faccia per poter

pensare veramente di dire

qualcosa di vitale e sano.

[2005]

Ps. scusate il ritardo

Questa voce è stata pubblicata in Nuova linfa e contrassegnata con , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...